I fatti parlano chiaro: c’è una divisione netta nella Chiesa, una vera e propria frattura. Da una parte c’è l’intervento del Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, Gerhard Muller, che in una lunga intervista dà un giudizio chiarissimo sull’Amoris Laetitia e le sue svariate interpretazioni. Il Cardinal Muller di fatto ribadisce la posizione cattolica da sempre: un adulterio è sempre peccato mortale, non esistono circostanze in cui possa non esserlo. E questa è una legge divina, perciò immutabile. Tradotto: chi è divorziato e risposato, fa certamente parte della Chiesa, ma non può accostarsi al Sacramento dell’Eucarestia, a meno che non cambi vita o non viva come fratello e sorella. Dall’altra parte c’è la reazione della Conferenza Episcopale tedesca, tanto tempestiva da sembrare una risposta al Prefetto della Congregazione per la Dottrina della fede: coloro che decidono di accostarsi alla Comunione, malgrado posizioni coniugali irregolari, vanno accolti con rispetto. E’ chiaro che i famosi “Dubia” dei 4 cardinali urgono una risposta, non si può più attendere.

(Riccardo Cascioli – Muller, il tradimento dei vescovi tedeschi e la richiesta a Papa Francesco – Articolo della Nuova Bussola Quotidiana del 4 febbraio 2017 CLICCA QUI )

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...