Categoria: Profili

l’Africa sub sahariana è ostaggio dell’Islam violento

Le recenti strage in Burkina Faso sono solo l’ennesima conferma: da molti decenni oramai l’Africa sub sahariana è sotto scacco della violenza jihadista. Dalla Mauritania, al Mali, al Niger, al Ciad e alla flagellatissima Nigeria è un vero inferno: alla povertà ed alla corruzione dei Governi si aggiunge il terrorismo, crudele e senza scrupoli, che oramai è scatenato. Colpisce -uccide!- senza pietà. Ed uccide, naturalmente, gli “infedeli”: i cristiani -una piccolissima minoranza- sono massacrati fin dentro le chiese, uccisi i Sacerdoti mentre celebrano l’Eucaristia in modo disumano e sacrilego.

 

 

I Vescovi -non pochi vescovi- non trovano di meglio che fare inutili “incontri interreligiosi”. Servissero a qualcosa….

vescovo mali mah

Creato Cardinale da Papa Francesco il Vescovo di Bamako, al centro di mille polemiche -pare avesse un ricco conto in una banca svizzera- partecipa a tanti meeting senza senso mentre i suoi fedeli vengono uccisi.

vescovo mali u

E se non lo fanno i terroristi musulmani ci pensano le inondazioni: almeno 15 persone sono morte per le forti piogge che hanno fatto uscire dagli argini il Niger. Ed il riscaldamento globale -che, peraltro, non esiste- non c’entra proprio nulla. Ma un giorno verrà il Giudizio di Dio!.

vescovo mali

 

Annunci

Chi è Monsignor Luigi Capozzi ?

E chi lo sa? Una volta -anche dopo il fattaccio- risultava ancora incardinato in una Diocesi dei Castelli Romani -luogo noto per il vino e, purtroppo, non solo per quello- poi è scomparso pure da lì, dal Sito della Diocesi.

capozzi e altri
Il Reverendo Capozzi Mons. Luigi è il primo da sinistra.

Fino a qualche ora fa nessuno della Curia Romana lo menzionava -figuriamoci se qualcuno  osava parlare dell’arresto del luglio 2017 e delle singolari circostanze- adesso invece è pacifico il suo arresto: c’è un pesce più grosso da difendere. E da occultare.

GLI EMERITI – Mons. Rocco Talucci

L’età media è aumentata notevolmente in Italia. L’aspettativa di vita è spiccata su vertici mai raggiunti. Ne risente, di tale fenomeno, anche la Chiesa: basta guardare i siti delle Diocesi italiane per “scoprire” che ogni Chiesa locale ha almeno un paio di Vescovi Emeriti!

E quindi cominciamo questa nuova “rubrica” (dedicata ai vescovi emeriti) da una delle Regioni più piccole d’Italia. E della Lucania abbiamo scelto Sue Eccellenza Monsignor Rocco Talucci, Arcivescovo Emerito di Brindisi e, prima ancora, Ordinario della Diocesi di Tursi-Lagonegro nella sua Lucania.

intervista-vescovo-3

Mons. Talucci, infatti, è nativo di Venosa, storico centro in Provincia di Potenza. Lì è nato il 06-09-1936, ha pertanto compiuto da un mese 82 anni. Ordinato presbitero il 23-07-1961 Talucci è divenuto Vescovo nel 1988 a soli 51 anni. La Consacrazione Episcopale avvene il 25 marzo 1988 per la imposizione delle mani da parte di  Sua Eminenza il Card. Bernardin Gantin, all’epoca prefetto della Congregazione dei Vescovi.

Risultati immagini per VESCOVO TALUCCI
Talucci con Mons. Giuseppe Satriano, attuale vescovo di Rossano, all’epoca suo Vicario Generale nella Diocesi di Brindisi-Ostuni

Il 23 maggio 1997, durante il suo Ministero Episcopale a servizio della Diocesi di Tursi-Lagonegro,  viene nominato Presidente della Commissione episcopale per il laicato della CEI.  Si distingue per la vicinanza  alle popolazioni del lagonegrese colpite dal terremoto del 9 settembre 1998. Nell’aprile 1999 guida la delegazione dei vescovi italiani a Sarajevo.

Trasferito alla sede arcivescovile di Brindisi-Ostuni il 5 febbraio 2000, ha iniziato il suo nuovo ministero l’8 aprile successivo. In riva all’adriatico resta ben tredici lunghi anni che hanno lasciato il segno nella Diocesi pugliese.

talucci emerito

 

Lascia Brindisi per raggiunti limiti di età alla fine del 2013. E’ tornato nella cittadina messapica negli anni recenti anche per alcune incombenze giudiziarie in cui è stato suo malgrado coinvolto.

Risultati immagini per VESCOVO TALUCCI don francesco caramia
Mons. Talucci celebra il Sacrificio Eucaristico: accanto a lui il suo Segretario don Francesco Caramia (Diocesi di Brindisi-Ostuni)