Il piano elaborato dalla massoneria, per distruggere la Chiesa Cattolica

Rimuovete una volta per tutte San Michele, protettore della Chiesa Cattolica da tutte le preghiere all’interno e all’esterno della Santa Messa. Rimuovete le sue statue, affermando che esse distolgono dalla Adorazione di Cristo.

Rimuovete gli Esercizi Penitenziali della Quaresima come l’astinenza dalle carni del venerdì o anche il digiuno; impedite ogni atto di sacrificio di sé. Al loro posto debbono essere favoriti atti di gioia, di felicità e di amore del prossimo. Dite: “Cristo ha già meritato per noi il Paradiso”“ogni sforzo umano è inutile”. Dite a tutti che debbono prendere sul serio la preoccupazione per la loro salute. Incoraggiate il consumo di carne, specialmente di maiale.

3 Incaricate i pastori protestanti di riesaminare la Santa Messa e di dissacrarla. Seminate dubbi sulla Reale Presenza nell’Eucaristia e confermate che l’Eucaristia -con maggior vicinanza alla fede dei protestanti- è soltanto pane e vino e intesa come puro simbolo. Disseminate protestanti nei Seminari e nelle scuole. Incoraggiate l’ecumenismo come via verso l’unità. Accusate ognuno che crede alla Presenza Reale come sovversivo e disobbediente verso la Chiesa.

Vietate la Liturgia Latina della Messa, Adorazione e Canti, giacché essi comunicano un sentimento di mistero e di deferenza. Presentateli come incantesimi di indovini. Gli uomini smetteranno di ritenere i Sacerdoti come uomini di intelligenza superiore, da rispettare come portatori dei Misteri Divini.

5 Incoraggiate le donne a non coprire la testa con il velo in chiesa. I capelli sono sexy.Pretendete donne come lettrici e sacerdotesse. Presentate la cosa come idea democratica. Fondate un movimento di liberazione della donna. Chi entra in Chiesa deve indossare vesti trascurate per sentirsi là come a casa. Ciò indebolirà l’importanza della Santa Messa. 

6 Distogliete i fedeli dall’assumere in ginocchio la Comunione. Dite alle suore che debbono distogliere i bambini prima e dopo la Comunione dal tenere le mani giunte. Dite loro che Dio li ama così come sono e desidera che si sentano del tutto a loro agio.  Eliminate in Chiesa lo stare in ginocchio e ogni genuflessione. Rimuovete gli inginocchiatoi. Dite alle persone che durante la Messa debbono attestare la loro fede in posizione eretta.

7 Eliminate la musica sacra dell’organo. Introducete chitarre, arpe giudaiche, tamburi, calpestìo e sacre risate nelle Chiese. Ciò distoglierà la gente dalla preghiera personale e dalle conversazioni con Gesù. Negate a Gesù il tempo di chiamare bambini alla vita religiosa. Eseguite attorno all’Altare danze liturgiche in vesti eccitanti, teatri e concerti.

Togliete il carattere sacro ai canti alla Madre di Dio e a San Giuseppe. Indicate la loro venerazione come idolatria. Rendete ridicoli coloro che persistono. Introducete canti protestanti. Ciò darà l’impressione che la Chiesa Cattolica finalmente ammette che il Protestantesimo è la vera religione o almeno che esso è uguale alla Chiesa Cattolica.

9 Eliminate tutti gli inni anche quelli a Gesù giacché essi fanno pensare la gente alla felicità e serenità che deriva dalla vita di mortificazione e di penitenza per Dio già dall’infanzia. Introducete canti nuovi soltanto per convincere la gente che i riti precedenti in qualche modo erano falsi. Assicuratevi che in ogni Messa ci sia almeno un canto in cui Gesù non venga menzionato e che invece parli soltanto di amore per gli uomini. La gioventù sarà entusiasta a sentire parlare di amore per il prossimo. Predicate l’amore, la tolleranza e l’unità. Non menzionate Gesù, vietate ogni annuncio dell’Eucarestia

10 Rimuovete tutte le reliquie dei Santi dagli Altari e in seguito anche gli Altari stessi. Sostituiteli con tavole pagane prive di Consacrazione che possono venir usate per offrire sacrifici umani nel corso di messe satanicheEliminate la legge Ecclesiastica che vuole la celebrazione della Santa Messa soltanto su Altari contenenti Reliquie.

11 Interrompete la pratica di celebrare la Santa Messa alla presenza del Santissimo Sacramento nel Tabernacolo. Non ammettete alcun Tabernacolo sugli Altari che vengono usati per la celebrazione della Santa Messa. La tavola deve avere l’aspetto di una tavola da cucina. Dev’essere trasportabile per esprimere che essa non è affatto sacra ma deve servire a un duplice scopo come, per esempio, da tavola per conferenze o per giocarvi a carte. Più tardi collocate almeno una sedia a tale tavola. Il Sacerdote deve prendervi posto per indicare che dopo la Comunione egli riposa come dopo un pasto. Il Sacerdote non deve mai stare in ginocchio durante la Messa né fare genuflessioni. Ai pasti, infatti, non ci si inginocchia mai. La sedia del Sacerdote deve essere collocata al posto del Tabernacolo. Incoraggiate la gente a venerare e anche ad adorare il Sacerdote invece che l’Eucarestia, ad obbedire a lui invece che all’Eucarestia. Dite alla gente che il Sacerdote è Cristo, il loro capo. Collocate il Tabernacolo in un locale diverso, fuori vista.

12 Fate sparire i Santi dal calendario Ecclesiastico, sempre alcuni in tempi determinati. Vietate ai Sacerdoti di predicare dei Santi, tranne di quelli che siano menzionati dal Vangelo. Dite al popolo che eventuali protestanti, magari presenti in chiesa, potrebbero scandalizzarsene. Evitate tutto ciò che disturba i protestanti.

13 Nella lettura del Vangelo omettete la parola “santo”, per esempio, invece di “Vangelo secondo San Giovanni”, dite semplicemente: “Vangelo secondo Giovanni”. Ciò farà pensare alla gente di non doverli più venerare. Scrivete continuamente nuove bibbie finché esse saranno identiche a quelle protestanti. Omettete l’aggettivo “Santo” nell’espressione “Spirito Santo”. Ciò aprirà la strada. Evidenziate la natura femminile di Dio come di una madre piena di tenerezza. Eliminate l’uso del termine “Padre”.

14 Fate sparire tutti i libri personali di pietà e distruggeteli. Di conseguenza verranno a cessare anche le Litanie del Sacro Cuore di Gesù, della Madre di Dio, di San Giuseppecome la preparazione alla Santa Comunione. Superfluo diverrà pure il ringraziamento dopo la Comunione.

16 Abrogate l’esorcismo minore per espellere i demóni; impegnatevi in questo, annunciate che i diavoli non esistono. Spiegate che è il metodo adottato dalla Bibbia per designare il male e che senza un malvagio non possono esistere storie interessanti. Di conseguenza la gente non crederà all’esistenza dell’inferno né temerà di poterci mai cadere. Ripetete che l’inferno altro non è che la lontananza da Dio e che c’è mai di terribile in ciò se si tratta in fondo della medesima vita come qui sulla terra.15 Fate sparire anche tutte le statue e le immagini degli Angeli. Perché mai dovrebbero stare fra i piedi le statue dei nostri nemici?Definiteli miti o storielle per la buona notte. Non permettete il discorso sugli Angeli giacché urterebbe i nostri amici protestanti.

CROCE MEDAGLIA DI SAN BENEDETTO17 Insegnate che Gesù era soltanto uomo che aveva fratelli e sorelle e che aveva odiato i detentori del potere. Spiegate che egli amava la compagnia delle prostitute, specialmente di Maria Maddalena; che non sapeva che farsi di chiese e sinagoghe. Dite che aveva consigliato di non obbedire ai capi del Clero, spiegate che egli era un grande maestro che però deviò dalla retta viaquando negò obbedienza ai capi della chiesa. Scoraggiate il discorso sulla Croce come vittoria, al contrario presentatela come fallimento.

18 Ricordate che potete indurre suore verso il tradimento della loro vocazione se vi rivolgerete alla loro vanità, fascino e bellezza. Fate loro mutare l’Abito Ecclesiastico e ciò le porterà naturalmente a buttar via i loro Rosari con dissensi. Ciò disseccherà le loro vocazioni. Dite alle suore che non saranno accettate se non avranno rinunciato all’abito. Favorite il discredito dell’Abito Ecclesiastico anche fra la gente.

 

19 Bruciate tutti i Catechismi. Dite agli insegnanti di religione di insegnare ad amare le creature di Dio invece di Dio stesso. L’amare apertamente è testimonianza di maturità. Fate che il termine “sesso” diventi parola di uso quotidiano nelle vostre classi di religione. Fate del sesso una nuova religione. Introducete immagini di sesso nelle lezioni religiose per insegnare ai bambini la realtà. Assicuratevi che le immagini siano chiare. Incoraggiate le scuole a divenire pensatori progressisti nel campo dell’educazione sessuale. Introducete l’educazione sessuale tramite l’autorità Vescovile così i genitori non avranno nulla in contrario.

20 Soffocate le scuole cattoliche, impedendo le vocazioni di suore. Rivelate alle suore che sono lavoratrici sociali sottopagate e che la Chiesa è in procinto di eliminarle. Insistete che l’insegnante laico cattolico riceva l’identico stipendio di quello delle scuole governative. Impiegate insegnanti non cattolici. I Sacerdoti debbono ricevere l’identico stipendio come i corrispondenti impiegati secolari. Tutti i Sacerdoti debbono deporre la loro Veste Clericale e le loro Croci così da poter essere accettati da tutti. Rendete ridicoli coloro che non si adeguano.

21 Annientate il Papa (il riferimento in queste direttive è Papa Giovanni Paolo II), distruggendo le sue Università. Staccate le Università dal Papa, dicendo che in tal modo il governo le potrebbe sussidiare. Sostituite i nomi degli Istituti Religiosi con nomi profani, per favorire l’ecumenismo. Per esempio, invece di “Scuola Immacolata Concezione” dite “Scuola Superiore Nuova”. Istituite reparti di ecumenismo in tutte le Diocesi e preoccupatevi del loro controllo da parte protestante.  Vietate le Preghiere per il Papa e verso Maria perché esse scoraggiano l’ecumenismo. Annunciate che i Vescovi locali sono le autorità competenti. Sostenete che il Papa è soltanto una figura rappresentativa. Spiegate alla gente che l’Insegnamento Papale serve soltanto alla conversazione ma che è altrimenti privo di importanza.

22 Combattete l’Autorità Papale, ponendo un limite di età al suo esercizio. Riducetela a poco a poco, spiegate che lo volete preservare dall’eccesso di lavoro.

23 Siate audaci. Indebolite il Papa introducendo sinodi Vescovili. Il Papa diverrà allora soltanto una figura di rappresentanza come in Inghilterra dove la Camera Alta e quella Bassa regnano e da essi la regina riceve gli ordini. In seguito indebolite l’autorità del Vescovo, dando vita a una istituzione concorrente a livello di Presbiteri. Dite che i Sacerdoti ricevono in tale modo l’attenzione che meritano. Infine indebolite l’autorità del Sacerdote con la costituzione di gruppi di laici che dominino i Sacerdoti. In questo modo si originerà un tale odio che abbandoneranno la Chiesa addirittura Cardinali e la Chiesa allora sarà democratica… la Chiesa Nuova

24 Riducete le vocazioni al Sacerdozio, facendo perdere ai laici il timore reverenziale per esso. Lo scandalo pubblico di un Sacerdote annienterà migliaia di vocazioni. Lodate Sacerdoti che per amore di una donna abbiano saputo lasciare tutto, definiteli eroici. Condannate anche come uno scandalo che i nostri confratelli massoni nel Sacerdozio debbano venir resi noti e i loro nomi pubblicati. Siate tolleranti con l’omosessualità del Clero. Dite alla gente che i Preti soffrono di solitudine.

25 Cominciate a chiudere le Chiese a causa della scarsità di Clero. Definite come buona ed economica tale pratica. Spiegate che Dio ascolta ovunque le preghiere. In tale maniera le Chiese diventano stravaganti sprechi di denaro. Chiudete anzitutto le Chiese in cui si pratica pietà tradizionale.

26 Utilizzate commissioni di laici e Sacerdoti deboli nella fede che condannino e riprovino senza difficoltà ogni apparizione di Maria e ogni apparente miracolo, specialmente dell’Arcangelo San Michele. Assicuratevi che nulla di ciò, in nessuna misura riceverà l’approvazione secondo il Vaticano II. Denominate disobbedienza nei confronti dell’autorità se qualcuno obbedisce alle Rivelazioni o addirittura se qualcuno riflette su di esse. Indicate i Veggenti come disobbedienti nei confronti dell’Autorità Ecclesiastica. Fate cadere il loro buon nome in disistima, allora nessuno penserà di tenere in qualche conto il loro Messaggio.

27 Eleggete un Antipapa. Affermate che egli riporterà i protestanti nella Chiesa e forse addirittura gli Ebrei. Un Antipapa potrà essere eletto se venisse dato il diritto di voto ai Vescovi. Allora verranno eletti tanti Antipapi così che verrà insediato un Antipapa come compromesso. Affermate che il vero Papa è morto.

28 Togliete la Confessione prima della Santa Comunione per gli scolari del secondo e terzo anno così che non importi loro nulla di essa quando frequenteranno la quarta o la quinta classe e poi le classi superiori. La Confessione allora scomparirà. Introducete (in silenzio) la confessione comunitaria con l’assoluzione in gruppo. Spiegate alla gente che la cosa succede per la scarsità del Clero.

29 Fate distribuire la Comunione da donne e laici. Dite che questo è il tempo dei laici. Cominciate con il deporre la Comunione in mano, come i protestanti, invece che sulla lingua. Spiegate che il Cristo lo fece nel medesimo modo. Raccogliete alcune ostie per “messe nere” nei nostri templi. Indi distribuite invece della Comunione personale una coppa di ostie non consacrate che si possono portare con sé a casa. Spiegate che in questo modo si possono prendere i doni divini nella vita di ogni giorno. Collocate distributori automatici di ostie per le comunioni e denominateli Tabernacoli. Dite che devono essere scambiati segni di pace. Incoraggiate la gente a spostarsi in chiesa per interrompere la devozione e la preghiera. Non fate Segni di Croce; al posto di esso invece un segno di pace. Spiegate che anche Cristo si è spostato per salutare i Discepoli. Non consentite alcuna concentrazione in tali momenti. I Sacerdoti debbono volgere la schiena all’Eucarestia e onorare il popolo.

30 Dopo che l’Antipapa sarà stato eletto, sciogliete i sinodi dei Vescovi come le associazioni dei Sacerdoti e i consigli parrocchiali. Vietate a tutti i religiosi di porre in discussione, senza permesso, queste nuove disposizioni. Spiegate che Dio ama l’umiltà e odia coloro che aspirano alla gloria. Accusate di disobbedienza nei confronti dell’Autorità Ecclesiastica tutti coloro che pongono interrogativi. Scoraggiate l’Obbedienza verso Dio. Dite alla gente che deve obbedire a questi superiori Ecclesiastici.

31 Conferite al Papa (= Antipapa) il massimo potere di scegliere i propri successori. Ordinate sotto pena di scomunica a tutti coloro che amano Dio di portare il segno della bestia. Non nominatelo però “segno della bestia”. Il Segno della Croce non deve essere né fatto né usato sulle persone o tramite esse (non si deve più benedire). Fare il Segno di Croce verrà designato come idolatria e disobbedienza.

32 Dichiarate falsi i Dogmi precedenti, tranne quello dell’Infallibilità Pontificia. Proclamate Gesù Cristo un rivoluzionario fallito. Annunciate che il vero Cristo presto verrà. Soltanto l’Antipapa eletto deve essere obbedito. Dite alle genti che debbono inchinarsi quando verrà pronunciato il suo nome.

33 Ordinate a tutti i sudditi del Papa di combattere in sante crociate per estendere l’unica religione mondiale. Satana sa dove si trova tutto l’oro perduto. Conquistate senza pietà il mondo! Tutto ciò apporterà all’umanità quanto essa ha sempre bramato: “l’epoca d’oro della pace”.

la satanica notte radicale

Noi non sappiamo che collegamento vi sia fra l’onorevole (già Ministro) Gaetano Quagliariello e il giornalista Giancarlo Loquenzi. Di certo vengono entrambi dal mondo radicale. Il politico dice d’essersi convertito (lui lo dice) il giornalista una volta in privato, piccato, sbottò d’essere fiero d’esser radicale. Piccole grandi miserie umane. Pazienza. Ce la vedremo tutti con Dio, giusto Giudice.

Risultati immagini per loquenzi indottrinamento mediatico

Potremo fare un parallelo fra la carriera politica di Quagliariello e quella giornalistica di Loquenzi (entrambi, lo ribadiamo, nati in quella fucina di “cultura di morte” che è il mondo attorno a Pannella, Bonino, Cappato e radio radicale) ma lo lasciamo fare a voi lettori.

Potremmo pure aggiungere che anche la “cattolica” Roccella viene da quel mondo. Anche lei dice di essere convertita. Anche Danilo Quinto viene da quel mondo: lui addirittura ha ricoperto incarichi molto prestigiosi dentro al partito radicale. E pure Danilo Quinto dice d’esser convertito a Cristo. Danilo Quinto è più credibile: la sua vita è cambiata ed ha messo, nero su bianco tutto questo travaglio interiore verso la Libertà -che è Cristo- in un libro. Ma questo post non è nè per demonizzare Loquenzi (e/o Quagliariello) nè per canonizzare Quinto.

CHARLIE (2)

In questa sera in cui persino i genitori -non si sa quanto liberamente- gettano la spugna e lasciano che il loro Charlie venga giustiziato (e sacrificato a satana: un perfetto innocente) dalla cultura di morte (radicale, massonica, libertaria) con una tristissima eutanasia -di questo si tratta- che sancisce la vittoria della cultura delloo scarto che Bergoglio, a parole, condanna.

Ecco, stanotte Charlie -vittima pura innocente- muore. Per una sentenza umana, dei tribunali umani. E stasera quel demonio di “cantante” compie un rito satanico di massa a Roma, e giorno 26 replica a Villafranca Veronese (nonostante il Vescovo ha chiesto l’annullamento del “concerto”).

SIT IN

E sempre giorno 26 luglio, in questa rovente estate che sa di inferno (in tutti i sensi) l’atea abortista mai pentita, bestemmiatrice, pro droga, pro eutanasia, va a parlare -invitata dalla Chiesa locale, in una parrocchia piemontese. Lei, abortista fiera mai pentita va sull’ambone, davanti al Santissimo Sacramento, a parlare!

Lei, la radicale, lei la “grande italiana”. Maledetta massoneria.

bonino-bergoglio

L’assurdo tentativo di riabilitare Martini

martini

il male che Carlo Maria Martini ha fatto alla Chiesa è incalcolabile. Certo agli occhi di Dio tutto è chiaro. E nitido è stato per l’Onnipotente giudicare il cuore del gesuita. E’ all’inferno? Chi può escluderlo?

Ma a parte questo: che senso ha questa fregola -una sorta di frenesia- sicuramente eterodiretta di riabilitare una persona che la storia ha già giudicato come colui che ha guidato, per decenni, una fronda intraecclesiale (che coincide con quella massoneria di cui già Mons. Luigi Marinelli ha scritto) tesa a devastare la sana Dottrina?

Qualche indizio per scoprire chi è la giornalista di TV2000 “massacrata di botte”

Un gendarme è indagato per violenze fisiche, psicologiche e morali sulla moglie.

La donna è giornalista dell’emittente dei vescovi Tv2000 e avrebbe denunciato le vessazioni subite dal marito. Nel fascicolo della procura, come spiega il Messaggero, si trovano i particolari raccapriccianti delle presunte aggressioni.

Si parla di aggressioni per futili motivi che però avrebbero costretto la donna a nascondere i lividi delle violenze. “Capitava, per esempio – scrive il quotidiano romano – che il gendarme la ‘strattonasse, spintonasse colpendola con schiaffi, pugni cagionandole lesioni’, minacciandola anche di morte“. Più volte ci sarebbero stati insulti e aggressioni verbali: “Sei una donna di m….”, le avrebbe detto l’uomo in preda all’ira.

Risultati immagini per tv2000 REDAZIONE NEWS

choc in Vaticano: gendarme del Papa massacra la moglie giornalista di TV2000

Un gendarme pontificio, selezionato dalla Santa Sede per doti morali e capacità di controllo sulle situazioni più impegnative, è indagato per le violenze fisiche, psicologhe e morali sulla moglie, una giornalista che lavora nella redazione della emittente dei vescovi, Tv2000. Qualcosa tra loro si era incrinato e poi è esploso. L’ira del marito si sarebbe manifestata dopo il matrimonio avvenuto nel 2015. Dalle carte ufficiali si parla di una condotta fuori dalla norma.

TV2000

La guardia vaticana, solitamente impegnata a controllare turisti e pellegrini e chissà forse anche l’ingresso di Santa Marta, dove risiede il Papa, dovrà ora rispondere di lesioni, maltrattamenti e violenze continuate. Una brutta storia.

don Ariel chiede soldi ed un prete-lettore lo “svergogna”

Dalla rete:

(link diretto all’URL: http://isoladipatmos.com/lisola-di-patmos-in-festa-siamo-poveri-ma-sono-giunti-dieci-milioni/ )

Ariel-foto-addormenanto

“Nel maggio 2012, sull’autostrada Roma-Napoli, ci fermammo a prendere un caffè in un autogrill, eravamo tre preti, tra cui padre Ariel, stavamo andando da Roma a Chiaia nella casa dei genitori di uno dei preti napoletani per un fine settimana.

alla nostra uscita dall’autogrill, c’erano sei camionisti, e, tra loro, uno, indicando noi, disse in tono molto spregiativo … ” guarda che bei frocetti “.

Altro che agnellino e candidi battiti di ciglia come l’estasi di santa Teresa! Padre Ariel scandalizzò quei poveri camionisti voltandosi come uno che pareva in parte un satanasso e in parte Jack lo squartatore, dicendo queste dolcissime parole al povero e quantomeno improvvido camionista … “Senti un po’, gran panzone che non sei altro, scegliti la pornodiva più famosa del momento, poi portala davanti a me, e vediamo se lei sceglie di spassarsela con uno come me, oppure con un povero sfigato come te”.

E ci allontanammo mentre i camionisti, con la faccia attonita, si chiedevano l’uno con l’altro … “ma sono dei preti veramente”?”

Ariel-foto-addormenanto

TUTTO IL MESSAGGIO DI PAPA BENEDETTO XVI AL FUNERALE DEL CARDINALE MEISNER, letto da Sua Eccellenza monsignor Georg Ganswein

JOSEPH RATZINGER :B16 e G.GÄNSWEIN

Un emozionato monsignor Georg Ganswein legge il messaggio che Papa Benedetto ha scritto, nel giorno di san Benedetto, Patrono d’Europa, come riporta la data in calce pubblicata da Kath.net, emozionato perché sta dando l’addio a un gigante della fede, ed emozionato perché ancora una volta papa Benedetto rompe il silenzio per salutare il suo caro amico cardinale Meisner. Riportiamo qui il messaggio integrale, in una nostra traduzione. Accettiamo traduzioni migliori ed ufficiali!!

MESSAGGIO DI SUA SANTITÀ BENEDICTO XVI

In questa ora, in cui la Chiesa di Colonia, e i suoi fedeli danno l’addio al Cardinale Joachim Meisner, il mio cuore e i miei pensieri sono con voi e volentieri per volontà del cardinale Woelki, scrivo una parola di ricordo per lui.

Quando ho appreso Mercoledì scorso da una telefonata della morte del cardinale Meisner, non lo credetti in un primo momento. Il giorno prima, avevamo parlato al telefono. La sua…

View original post 554 altre parole

L’attacco obliquo di El Papa a Burke, via Trump e Bannon (di M. Blondet)

Fondamentalismo evangelicale e  integralismo cattolico – un sorprendente ecumenismo”,  è il titolo  dell’attacco, apparso su Civiltà Cattolica  a firma di Antonio Spadaro, il noto gesuita, e del pastore presbiteriano argentino Marcelo Figueroa,   vecchio compare di Bergoglio, a cui El Papa ha consegnato l’edizione argentina de L’Osservatore Romano,  non essendo alcun cattolico, secondo lui,  degno del compito.

Lo si può leggere qui:

http://www.laciviltacattolica.it/articolo/fondamentalismo-evangelicale-e-integralismo-cattolico/

E’ stato pubblicato  anche in inglese, perché chi deve intendere intenda.

pazzia

E’ un testo sfrontatamente ideologico, e di una violenza ideologica inaudita per un testo clericale, che  punta a provocare ripercussioni politiche epocali in Usa, forse fino ad un  scisma.  L’attacco è  palesemente volto contro Trump e il suo consigliere Steve Bannon (che è cattolico), ed obliquamente vuole colpire il  cardinal Burke, che lui considera il più potente dei suoi nemici.  Che sia stato scritto dai due sotto dettatura di Bergoglio  è evidente. Si riconosce lo stile,  a cominciare dagli insulti che rivolge agli altri.

(Chi vuole ripassare l’elenco degli insulti che Bergoglio rivolge ai cattolici, qui:

http://www.telefree.it/news.php?op=view&id=118691)

Comincia con l’attaccare i “fondamentalisti” protestanti, “manichei” che dividono la realtà “tra Bene e Male  assoluto”, tutti “bianchi del profondo Sud americano”,   “guerrafondai che aspettano l’Apocalisse” (invece delle  magnifiche sorti e progressive  del  governo mondiale) . Sono perfino, i malvagi, anestetizzati  e indifferenti  “ai disastri ecologici e dei problemi generati dai cambiamenti climatici” (qui si riconosce la ditata bergogliesca).  Questi bianchi sudisti leggono solo “i testi veterotestamentari”. E vogliono “uno   Stato di tipo teocratico”, “ il regno  di una divinità qui e ora”. In questo, i fondamentalisti bianchi hanno “una logica non diversa da quella che ispira il fondamentalismo islamico”. 

Ariel-foto-addormenanto

Così bollati i vari “cristiani rinati”   della “destra evangelica” e  i millenaristi carismatici e i seguaci dei telepredicatori, con una sommarietà e rozzezza culturale  che  disonora un gesuita  (anche qui si  indovina la zampaccia di Francesco,  grossolana e pressapochista, senza finezza intellettuale),  uno si domanda: perché adesso? Sono almeno trent’anni che questi fondamentalisti protestanti, blocco sociale  di 70 milioni di votanti,  appoggiano l’imperialismo degli Usa, in cui vedono “la nazione eletta”.  Sono loro la base elettorale  che ha fermamente aderito alle guerre anti-islamiche   che Bush jr. ha scatenato per conto della Israeli Lobby.  Sono quel gruppo sociale che  si chiamano “Christian Zionists”, e vogliono che l’America combatta a fianco di Israele nella battaglia finale di Armageddon; convinti che Israele,  avendo occupata finalmente la  Terra santa, accelererà  la Seconda Venuta di Gesù il quale instaurerà il Regno.

mem-2

Da una parte, quindi, l’accusa di Civiltà Cattolica  ai cristiani rinati arriva in ritardo  –

dovevano farla nel 2001, a “Dubya” Bush l’iniziatore dei 17 anni di guerre “contro il terrorismo” che hanno provocato più terrorismo che mai   – e tace  furbescamente   sugli istigatori di questa deriva sionista della “destra religiosa”   statunitense (1).  Ma poi, appunto, costoro sono protestanti, o evangelici  da telepredicatori e pentecostali  delle più fantastiche sette post-luterane: che c’entrano questi coi cattolici?

Ed ecco allora il colpo  che i due compari della rivista gesuitica assestano :  essi notano che “ssta sviluppando una strana forma di sorprendente ecumenismo tra fondamentalisti evangelicali e cattolici integralisti”

Pope says many powerful don't want peace, live off war
Papa Francesco saluta Emma Bonino nell’Aula Paolo VI, durante l’udienza a circa 7.000 bambini per l’incontro organizzato dalla Fabbrica della Pace, Citt‡ del Vaticano, 11 Maggio 2015. .Pope Francis with Italian former Foreign Ministry Emma Bonino, during the audience to almost 7000 children, meeting organized by ‘Peace Factory’, in Paul VI Hall, Vatican City, 11 May 2015..ANSA/ GIUSEPPE LAMI

I cattolici americani se la intendono coi seguaci dei telepredicatori! Fanno un “ecumenismo”  cattivo, si capisce,  non “buono” come quello di El Papa, il quale si muove “nella linea dell’inclusione, della pace, dell’incontro e dei ponti” e blabla.   Quello che i cattolici americani stringono coi borm again  christians, è un  “ecumenismo nell’odio” un “ecumenismo del conflitto”.    Entrambi vogliono “una  «guerra santa»,  costruiscono barriere di filo spinato”,  promuovono lo stato teocratico  come l’ISIS …

Naturalmente, la Civiltà Cattolicanon fornisce alcuna prova di questo confluire di cattolici americani  nel fondamentalismo  protestanti più fanatici. Non può, perché non è vero: come dovunque, anche  in Usa i cattolici sono in assoluta maggioranza, tipicamente  progressisti, modernisti, pro-aborto, pro-gay (infatti i due compari non trovano da citare che un gruppuscolo chiamato Church Militant,  che ha avuto il torto i schierarsi per Trump invece che per Hillary). Poi s’intende, c’è  anche in America   – come dovunque  – una piccola frangia di tradizionalisti, che vanno alla Messa antica; e come dovunque in Europa, questa minoranza piccola è spesso militante, attivista; si batte per i “valori non negoziabili”.

Ed ecco appunto dove Bergoglio scorge il convergere maligno dei cattolici Usa : “Quest’incontro  avviene sul terreno di temi come l’aborto, il matrimonio tra persone dello stesso sesso, l’educazione religiosa nelle scuole e altre questioni considerate genericamente morali o legate ai valori”.

Capito?

clintons

 

Ecco la prova a carico.. Perché il vero cattolico, per essere amato da  Bergoglio,  non deve opporsi alla legalizzazione dell’aborto – se lo fa, vuole la teocrazia. Né protestare contro   i “diritti LGBT”, e ancor meno  battersi da cittadino perché i valori cristiani siano riconosciuti nelle scuole: perché questo significa “voler  instaurare il regno di una divinità qui e ora. E la divinità  ovviamente è la proiezione ideale del potere costituito”.

Ecco qui la tipica accusa bergogliesca:   tutti quelli che lui detesta, vogliono il potere.  Nelle loro azioni non ci  sono mai motivazioni  nobili, la difesa della verità, della morale contro la corruzione; no, quelli vogliono  prendere il potere. Magari   il suo (Bergoglio ci tiene moltissimo al potere suo,  e lo usa da despota).

E’  una vera e propria mascalzonata: accusa quei quattro gatti di cattolici tradizionalisti americani   – sono gli stessi che probabilmente si sono stretti attorno al cardinal Burke – di essere collusi coi   fondamentalisti protestanti  e di volere  lo  Stato Cristiano Integralista, versione cristianista dello Stato Islamico wahabita.

Dovete infatti capire, dicono i due compari  – e comincia la prescritta sviolinata al grande rinnovatore del Cristianesimo  –  che

Francesco rifiuta radicalmente l’idea dell’attuazione del Regno di Dio sulla terra, che era stata alla base del Sacro Romano Impero e di tutte le forme politiche e istituzionali similari, fino alla dimensione del «partito».

Francesco intende spezzare il legame organico tra cultura, politica, istituzioni e Chiesa”. 

Non basta.  Egli  ha anche il gran merito di rigettare la cultura  cristiana, le “radici cristiane di Europa”: «L’apporto del cristianesimo a una cultura è quello di Cristo con la lavanda dei piedi, ossia il servizio e il dono della vita. Non deve essere un apporto colonialista».

Adesione totale al globalismo

La (supposta) convergenza di cattolici e fondamentalisti  nel cattivo ecumenismo dell’odio,  cresce secondo gli estensori “sulla paura della frattura dell’ordine costituito e sul timore del caos. Essa funziona proprio grazie al caos percepito […]  La religione a questo punto diventerebbe garante dell’ordine”.

Se  in Vaticano si sapessero ancora tirare le conseguenze logiche di queste  asserzioni, tradurrebbero quel che ci chiede l Papa  così: cristiani, il vostro dovere cattolico è scomparire.   Accettare l’avanzata   trionfale di quel “godere senza ostacoli” che è lo strumento di cui ha bisogno il “mercato senza ostacoli”  globalizzato.   Non dovete obiettare alla trasgressione morale e culturale permanente,  che serve alla finanza  mondiale, come le servono l’abbattimento di tutte le frontiere, la soppressione di tutte le norme  e  di tutte le identità collettive  per sottomettere al consumo capitalistico una umanità standard con desideri standard che il mercato può soddisfare (se potete pagarli).   Dovete accettare un’Europa  come “contenitore svuotato di ogni contenuto per  lasciare spazio all’Altro”.  Il vero cattolico secondo il cuore di Francesco non deve aver paura del disordine  e del caos, né opporvisi, ma  plaudirlo, parteciparvi;  diventate anche voi nomadi, puri individui atomizzati  , perché solo gli sradicati sono veramente  liberi dai condizionamenti  … di tutto ciò che  ha insegnato Cristo dovete tenere solo la  “lavanda dei piedi”: lavate piedi di  clandestini, di LGBT, di ogni “minoranza”  mediatica,    basta che non siano  i vostri concittadini, i “vostri”   connazionali poveri e  impoveriti dalla  globalizzazione e dalle oligarchie. Nessuno si deve ribellare al totalitarismo della dissoluzione.  Sta  avanzando il governo  unico  mondiale,  perfettamente “laico”, e  voi non dovete   criticarlo. E voi cattolici americani, non dovevate votare Trump. Dovevate votare Hillary.  E non disturbate il Deep State.    

Il fondamentalista è Bergoglio

Attenzione: quando si scaglia contro quelli che “costruiscono barriere di filo spinato” perché “l’unico filo spinato per il cristiano  è quello della corona di spine che Cristo ha in capo”  – bella frase –   Bergoglio rivela  il suo specifico fondamentalismo, peggiore (persino) di quello dei born again christians.Come i wahabiti pretendono che gli stati applichino la sharia, la legislazione rivelata coranica, lui esige che  l’Occidente   adotti il Vangelo –  come legge sovrannazionale, coattiva,  senza mediazioni.  Lo Stato deve essere il Buon Samaritano, non deve elevare fili spinati, i suoi cittadini  devono mettersi la corona di spine di Cristo. Svuotarsi per accogliere l’Altro, senza chiedergli alcun dovere.

“Francesco”  ha esposto questo fondamentalismo folle anche nella demenziale conversazione  con Scalfari. Riprendo i passi:

Papa Francesco mi ha detto di essere molto preoccupato per il vertice del “G20”. “Temo che ci siano alleanze assai pericolose tra potenze che hanno una visione distorta del mondo: America e Russia, Cina e Corea del Nord, Putin e Assad nella guerra di Siria”.

Qual è il pericolo di queste alleanze, Santità?

“Il pericolo riguarda l’immigrazione. Noi, lei lo sa bene, abbiamo come problema principale e purtroppo crescente nel mondo d’oggi, quello dei poveri, dei deboli, degli esclusi, dei quali gli emigranti fanno parte. D’altra parte ci sono Paesi dove la maggioranza dei poveri non proviene dalle correnti migratorie ma dalle calamità sociali; altri invece hanno pochi poveri locali ma temono l’invasione dei migranti. Ecco perché il G20 mi preoccupa: colpisce soprattutto gli immigrati di Paesi di mezzo mondo e li colpisce ancora di più col passare del tempo“.

Il G20  lo preoccupava in un solo senso, monomaniacale:  temeva che”colpisse soprattutto gli  immigrati di paesi di mezzo  mondo”.   Il farneticante temeva una alleanza fra” America  e Russia, Cina, Corea del Nord e Assad” che facessero del male ai suoi migranti, impedendo loro di migrare.  Come se i migranti fossero un prodotto naturale; come se la vittoria di Assad non stesse facendo tornare a casa un mezzo milione di siriani, che erano dovuti scappare e “migrare”.   Come se i migranti fossero necessari, e non invece un male della destabilizzazione e sovversione  occidentale,  e una artificiale collusione fra criminalità e organizzazioni non governative. In questo pseudo-ragionamento delirante, è chiara una cosa: per Bergoglio, lo Stato ha un solo dovere:  accogliere “migranti”. Senza alcun tetto, senza porsi alcuna domanda sui mezzi limitati, che deve sottrarre ai suoi poveri, ai diritti dei cittadini, e i fini. Lo Stato avrebbe il solo, evangelico obbligo morale :  “accogliere migranti”.

Intanto lui, però, il misericordioso per eccellenza, ha assestato una pugnalata obliqua ai cattolici Usa, a Bannon e a Trump. E a Burke.

Chi trasformò i protestanti USA in neo-con.

Note

Chiudi

  • In realtà, i vari gruppi carismatici gestiti dai loro telepredicatori sono stati a lungo una pittoresca galassia politicamente indifferente e innocua fino al    Il loro  mutamento in “sionisti cristiani” è stato descritto dallo storico Edward Tivnan nel suo THE LOBBY. Jewish Political Power and American Foreign Policy. Simon & Schuster, 1987.  Nell’82, l’avanzata sterminatrice di Sharon in Libano, coi massacri di Sabra e Chatila e l’annessione  forzata di Cisgiordania e Gaza, fece  perdere alla causa sionista l’appoggio degli americani democratici e progressisti,  disgustati da quella ferocia; ed anche di molti ebrei americani, che allora erano di sinistra e umanitari.  Come disse  a  Tivnan un anonimo dirigente dell’AIPAC (American-
    “Simia Dei

    Israeli Political Action Committee), le annessioni territoriali e la cacciata col terrore dei palestinesi “ha danneggiato  l’autorità morale di Israele, cosa che è gli americani rispettano ed ammirano di più in Israele.. Noi controbatteremo usando l’argomento che Israele è perseguitato dalla sinistra, è vittima della propaganda di sinistra.  Per questo stiamo diventando “neo-conservatori”: vogliamo ampliare l’appoggio ad Israele sulla destra”.

Che io sappia, è questa la prima volta in cui   è apparso il termine “neo-conservative”,  o neocon.  Effettivamente, in quello stesso ’82,  l’allora primo ministro israeliano Menachem BEgin intraprende un viaggio in Texas e California, per prendere contatto con la destra protestante. Il viaggio è pagato dalla Anti Defamation League of B’nai B’rith (la massoneria riservata ai giudei)  che organizzano incontri fra Begin e i principali telepredicatori  dell’epoca  – molti dei quali nutrono sentimenti anti-ebraici, in quanto adepti della Bibbia. Begin per esempio insignisce del”premio Jabotinski”  il milionario Jerry Falwell,fondatore della Moral Majority (20 milioni di simpatizzanti), a cui viene donato da Israele anche un Lear Jet; poi vengono guadagnati alla causa Oral Robert, Pat Robertson, Jim Bakker,  telepredicatori di successo, con tv loro proprie, che già diffondevano il verbo della American Religion. In  numerosi “breakfast di preghiera” con importanti rabbini, costoro diventano militanti filo-israeliani. “Il loro appoggio alla causa di Israele – spiega Tivnan – è fondato sulla credenza che la rinascita di Israele sia il compimento della  profezia biblica: i  fondamentalisti protestanti credono alla nozione degli ebrei   quale ‘popolo eletto’ da Dio. I millenaristi fra loro approvano l’annessione alla Cisgiordania  [che i democratici americani aborrivano, allora]  perché credono   che la restaurazione di Israele sia il preludio al Secondo Avvento del Messia”.   (Si veda il mio “I Fanatici dell’Apocalisse”, ed. Il Cerchio).